”C’è posta per te”, carabiniere-postino stana pusher a Biancavilla

Con la classica frase “C’è posta per te” un carabiniere travestito da portalettere è riuscito a Biancavilla (Ct) a farsi aprire la porta da un 44enne sospettato di spacciare droga in casa, che è finito in manette perché trovato con circa 15 grammi di eroina ed alcuni grammi di marijuana. L’uomo era restio ad aprire se non dopo aver controllato dalla finestra se fosse un cliente o un potenziale pericolo per la sua attività. A compiere la perquisizione sono stati i colleghi del ‘postino’, non appena l’uomo ha aperto la porta di casa. All’indagato sono stati anche sequestrati un bilancino elettronico di precisione, 20 euro in contanti e materiale per confezionare le dosi. L’arrestato è stato posto ai domiciliari. (ANSA)