Sentenze vendute al Cga Sicilia, arrestato anche l’ex presidente De Lipsis

C’è anche Raffaele Maria De Lipsis, ex presidente del Consiglio di giustizia amministrativa per la Sicilia tra le persone finite agli arrestati domiciliari stamane nell’ambito dell’inchiesta, tutta siciliana ma che vede coinvolti anche alti magistrati del Consiglio di Stato a Roma, che ha portato ad una serie di provvedimenti cautelari e perquisizioni decisi dal gip del Tribunale di Roma Daniela Caramico D’Auria. Il reato contestato a De Lipsis e ad altre persone – come riporta il sito de La Sicilia – è di corruzione in atti giudiziari. Secondo quanto emerso De Lipsis è accusato di avere intascato una tangente per pilotare una sentenza in un procedimento dove la controparte era l’avvocato catanese Pietro Amara, arrestato l’anno scorso nell’ambito di una inchiesta della Procura di Messina (con collegamenti con Siracusa) e che sta attivamente collaborando con i magistrati insieme all’avvocato Giuseppe Calafiore.