Rifiuti in Sicilia, Musumeci: passi avanti verso la settima vasca nella discarica di Bellolampo

Con l’avvio della procedura negoziata per l’affidamento del servizio di verifica del progetto esecutivo si fa un altro passo avanti verso la realizzazione della settima vasca nella discarica di Bellolampo, nel Palermitano. Ne dà notizia il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci: «Manteniamo con questo atto l’impegno preso sul fronte dell’emergenza rifiuti, per una gestione che sia al passo con i tempi e nel pieno rispetto dei parametri di legge». Il servizio di verifica, che precede l’approvazione del progetto esecutivo ed il successivo affidamento dei lavori, prevede lo svolgimento dell’attività di controllo sui contenuti del progetto e sarà a carico dell’organismo certificatore che verrà selezionato al termine della gara, per un costo, a base d’asta, di 122 mila euro, da sviluppare entro quindici giorni. «La settima vasca della discarica di Bellolampo – prosegue il governatore – rappresenta un’opera strategica che può garantire sia alla città di Palermo, sia ai Comuni dell’area, la disponibilità di adeguati volumi da destinare all’abbancamento dei rifiuti prodotti». La vasca avrà una capacità complessiva di circa 960 mila metri cubi e sarà realizzata in un arco temporale di 14 mesi. Sarà comunque possibile, già dopo i primi sei mesi di lavori, avviare all’esercizio un primo stadio dell’opera che permetterà di fronteggiare l’urgente richiesta di conferimento di rifiuti, dovuta alla ormai imminente saturazione delle altre vasche. Il costo del progetto é di circa 29 milioni.