Pensioni e lavoro, sindacati in piazza. Perconti (M5s): ”Hanno perso la bussola”

“Dove sono finiti i sindacati, quelli che una volta difendevano i lavoratori, i pensionati e le persone più deboli? La manifestazione di oggi dimostra che hanno perso la bussola, altrimenti non si spiega come siano usciti a manifestare contro un governo che sta ripristinando lo stato sociale, contestando le nostre misure, mentre non scesero mai in piazza contro la Legge Fornero. Va ristabilita un po’ di equità sociale e vanno ridotte le disuguaglianze, contrastando anche gli sprechi e i privilegi. Privilegi che devono essere tagliati anche ai sindacalisti. La settimana prossima, come ha anticipato il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio presenteremo un emendamento al decretone per tagliare la pensione d’oro agli ex sindacalisti. Quelli che oggi attaccano Reddito e Pensione di cittadinanza andando contro 5 milioni di poveri”. Lo ha scritto su Facebook il deputato M5s Filippo Perconti, di Bivona (Agrigento), a proposito della manifestazione unitaria oggi a Roma di Cgil, Cisl e Uil.

Dello stesso avviso  il deputato agrigentino del Movimento 5 stelle Michele Sodano, che su Facebook ha scritto: “Con quale fegato? Sindacati e PD oggi in piazza contro Quota 100 e Reddito di Cittadinanza. Forse non meriterebbero neanche un commento. I sindacati e quei gentleman del PD che si spacciano ancora come esponenti di sinistra. Avete ucciso i lavoratori, avete svenduto il paese e adesso state occupando le strade di Roma per protestare contro le prime riforme in Italia che vanno incontro alle fasce più deboli? Ma non vi siete accorti che durante gli anni della crisi i ricchi diventavano più ricchi e i poveri più poveri? Il vostro silenzio su Fornero e Jobs act è stato assordante! Ma con quale fegato continuate ad avvelenare la mente milioni di Italiani? Non vi crediamo più, ogni vostra azione è un boomerang, ma una domanda ve la pongo. Come fate a dormire la notte?”.