”Fronte del porto” di Alessandro Gassmann in scena a Catania fino al 3 marzo

“Credo che in questo momento, in questo Paese, non ci sia storia più urgente da raccontare di Fronte del porto. Una comunità di onesti lavoratori, sottopagati e vessati dalla malavita organizzata, trova attraverso il coraggio di un uomo la forza di rialzare la testa e fare un passo verso la legalità, la giustizia, la libertà”. Così Alessandro Gassmann spiega la motivazione che lo ha spinto a mettere in scene lo spettacolo coprodotto dallo Stabile di Catania e dal Bellini di Napoli. L’allestimento approda al Teatro Verga da domani al 3 marzo. In scena Daniele Russo nella riscrittura del celebre film affidata all’adattamento teatrale firmato da Enrico Ianniello. Gassmann costruisce uno spettacolo nella Napoli di quasi 40 anni fa: i colori della moda sono sgargianti, la sonorità è quella dei film dell’epoca e un cast di 12 attori straordinari porta in scena una storia corale dalla forte carica emotiva e sociale, fatta di relazioni intense e rabbiose e di atmosfere cariche di suspense. (ANSA).