VIDEO | Montevago, don Emanuele Casola: ”A carnevale ogni preghiera vale, divertiti di più ma fallo con Gesù”

“Abbiamo organizzato diverse iniziative per coinvolgere bimbi, ragazzi e famiglie. Ogni iniziativa ha avuto una sua caratteristica e abbiamo trasmesso un messaggio bellissimo a tutti: a carnevale ogni preghiera vale, divertiti di più ma fallo con Gesù. Auguriamo a tutti un divertimento sano”. Così l’arciprete di Montevago, don Emanuele Casola, sintetizza lo spirito delle iniziative carnevalesche promosse all’oratorio parrocchiale.

Anche l’esposizione en plen air delle maschere tradizionali italiane realizzate dagli artisti Paolo Manno e Giuseppe Morreale tra le iniziative promosse nell’ambito del Carnevale di Montevago 2019. L’obiettivo è quello di valorizzare i tipici costumi carnevaleschi ormai in disuso e poco conosciuti tra i giovani di oggi.  “Abbiamo riproposto – spiega Paolo Manno – le vecchie maschere tradizionali di una volta di diverse regioni italiane soprattutto per farle conoscere ai giovani d’oggi che non le conoscono più. E’ un modo per valorizzare la tradizione e tramandarla alle giovani generazioni attraverso l’arte e alcuni dei simboli del nostro patrimonio culturale. Abbiamo realizzato 14 maschere, tra le più significative, come Pulcinella, Arlecchino, Peppe Nappa, Colombina, Pierrot e via dicendo. Le opere, esposte lungo il viale XV gennaio, sono realizzate in fenolico, un multistrato marino resistente all’acqua e all’umidità, poi sono stati trattati con smalti all’acqua per esterno”.