Legittima difesa: ok dalla Camera, ora passa al Senato. Salvini: ”Diritto per le persone perbene”

La Camera ha approvato il disegno di legge sulla legittima difesa. Il provvedimento è passato con 373 voti favorevoli, 104 contrari e 2 astenuti. Al voto sono scoppiati gli applausi dei deputati di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega. Dal 26 marzo il provvedimento passerà al vaglio del Senato per la terza lettura. Venticinque deputati di M5s non hanno votato la proposta di legge. E’ quanto risulta dai tabulati del voto. I cronisti hanno potuto osservare che un gruppo di deputati pentastellati è rimasto in Transatlantico entrando in aula solo dopo la proclamazione del voto.

“Che nessuno si metta in testa che con questa legge ci sarà il Far West. Ci sarà sempre un’indagine e spetterà sempre al giudice valutare la legittimità della difesa. Una cosa è certa: è compito delle forze dell’ordine tutelare i cittadini e la loro sicurezza. Con questa legge di sicuro i processi sulla legittima difesa saranno più veloci”. Lo afferma all’ANSA il capogruppo M5S alla Camera Francesco D’Uva. (ANSA) Nella foto: Striscioni di Forza Italia con scritto ”finalmente una cosa di centrodestra” durante la votazione della proposta di legge su modifiche al codice penale e disposizioni in materia di legittima difesa.