Omicidio ad Alessandria della Rocca, lettera per Vincenzo Busciglio della preside dell’istituto ”Manzoni”

“Gli avvenimenti accaduti nelle ultime ore  hanno scosso la comunità di Alessandria della Rocca  dalle fondamenta e con essa anche la comunità scolastica che ne è parte a pieno titolo. Oggi  piangiamo la morte di un ragazzo, di un alunno, di un figlio, di un cittadino di Alessandria della Rocca e non possiamo trattenere il nostro dolore, né sopprimere la domanda ricorrente che tempesta le nostre menti e le nostre anime: perché? Perché tutto questo?”. Lo ha scritto il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Alessandro Manzoni” di Alessandria della Rocca Maria Rosaria Provenzano in una lettera aperta rivolta ad alunni, genitori, docenti, personale Ata, alla comunità alessandrina. La preside ha annunciato una iniziative in ricordo di Vincenzo Busciglio per domani 15 marzo.

Prosegue la lettera: “Perché  la  violenza  spezza  una  vita,  sparge  l’odio,  lo  sgomento  e  lacera  le  relazioni  sociali  e  la speranza? Perché una vita così giovane viene interrotta? Siamo  consapevoli  che  le  nostre  parole  non  leniscono  il  profondo  dolore  dei  familiari,  non restituiranno alla comunità il nostro  Vincenzo  non  placheranno i nostri animi, ma vogliamo fortemente  richiamare alla riflessione, all’impegno ed al senso di responsabilità. E’  nostro intendimento far  comprendere ai nostri alunni che questi eventi  tragici  e  violenti  non accadono solo nelle grandi città o si sentono solamente al telegiornale in un luogo  senza tempo e senza spazio, lontano dalle nostre case sicure.

Da  alcuni  mesi  a  questa  parte  alcune  vicende  traumatiche  hanno  travolto  la  nostra  comunità, vogliamo ricordare ai nostri alunni la condanna decisa di tali azioni, vogliamo instillare negli animi dei nostri alunni la considerazione che la violenza non porta nulla se non odio e dolore e che spetta a ciascuno di noi essere costruttori di pace, portatori di buon senso, di razionalità, di impegno civico e di solidarietà. La scuola secondaria di I grado di Alessandria organizzerà giorno 15 un momento di riflessione per commemorare Vincenzo e per riflettere sull’accaduto”.