VIDEO | Si è insediato il nuovo questore di Agrigento Rosa Maria Iraci: ”Onorata di poter lavorare in questo territorio”

Si è insediato questa mattina il nuovo questore di Agrigento Rosa Maria Iraci. Tra le prime donne entrate in Polizia, prende il posto di Mauirizio Auriemma nominato a capo della questura di Bergamo. Iraci ha conseguito importanti risultati di funzione e di carriera in 25 anni di servizio. Entrata in Polizia nel ruolo di Commissario nel 1988 è stata assegnata alla questura di Reggio Calabria, per dirigere l’ufficio Misure di Prevenzione ed avviare l’applicazione la legislazione antimafia. Sotto la sua direzione dell’ufficio, nell’attività di contrasto alla Ndrangheta sono stati eseguiti numerosi sequestri di beni appartenenti alla cosca “De Stefano-Martino”, poi confiscati. Tre anni dopo, alla Questura di Messina, ha diretto l’ufficio Volanti e i Commissariati di Patti, Milazzo, Barcellona Pozzo di Gotto, Taormina, S. Agata di Militello e Capo d’Orlando. Nel periodo di coordinamento dei commissariati della provincia ha contribuito al compimento numerose operazioni, quali “Mare Nostrum”, “Musco”, ”Tindari”, ”Rio Rosso”, “Tentacoli”, fortissime attività di contrasto alle cosche mafiose, dei “Barcellonesi” e dei “Tortoriciani”.

Promossa Primo Dirigente nel 2008, ha diretto la Divisione P.A.S.I della Questura di Vibo Valentia e, trasferita alla Questura di Reggio Calabria, ha diretto la DIGOS, occupandosi di numerose indagini scaturite da episodi intimidatori a danno di amministratori pubblici. Nel gennaio del 2010, si è occupata della collocazione della bomba al Tribunale di Reggio Calabria. Sempre nella direzione della DIGOS di Reggio Calabria si è occupata della “rivolta dei migranti” avvenuta a Rosarno nel gennaio 2010, che ha richiamato l’attenzione dei mass-media nazionali e stranieri sulle condizioni disumane di vita e di lavoro degli extracomunitari. Nel settembre 2010 ha assunto la direzione del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Sicilia, con sede a Palermo, ed a scavalco quella del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Sardegna, con sede a Cagliari, con l’espresso incarico di contrastare i furti di rame, che generano grave danno alle Ferrovie dello Stato e mettono in pericolo la sicurezza. E’ la prima donna a ricoprire l’incarico di Vice Questore Vicario.