Editoria, Sammartino: “Sacrifici dei lavoratori de La Sicilia non siano vani, Governo e Parlamento non possono girarsi dall’altra parte”

“La grave crisi dell’editoria in Sicilia è sotto gli occhi di tutti e le istituzioni regionali, Governo e Parlamento insieme, non possono girarsi dall’altra parte. Bisogna affrontare una crisi che non mette a rischio soltanto l’occupazione ma anche la libertà d’informazione dei siciliani”. Così il Presidente della Commissione Cultura, Formazione e Lavoro all’ARS, Luca Sammartino, commenta la notizia dell’accordo, siglato due giorni fa, che prevede la solidarietà al 30% per 34 lavoratori del quotidiano La Sicilia. “Per salvare il giornale si chiedono ai lavoratori sacrifici ma non possiamo lasciare che siano solo loro a farli – prosegue il deputato del Partito Democratico che rinnova il suo sostegno al Cdr e a tutta la redazione del giornale catanese -. La politica deve mettere in campo strumenti e risorse per ridare ossigeno ad un settore che in questi anni ha visto solo tagli, chiusure, perdite di posti di lavoro tutto a discapito della qualità dell’informazione. E’ venuto il momento di aprire, insieme all’Ordine dei Giornalisti, all’Assostampa Sicilia e agli editori siciliani, un vero dibattito al fine di trovare soluzioni concrete per il rilancio di un settore strategico per la democrazia nell’Isola”.