Pellegrinaggio a Lu Cristu di Campobello, il 3 maggio tra le vigne in scena quattro cori polifonici

Dopo i riti della Settimana Santa fervono i preparativi per altre manifestazioni popolari e religiose che si terranno nei prossimi giorni nell’Agrigentino in occasione della celebrazione del Santissimo Crocifisso.

A Campobello di Licata una suggestiva e insolita processione tra le vigne, richiama ogni anno sempre più fedeli e anche turisti il tradizionale “Pellegrinaggio a Lu Cristu”. Quest’anno sono quattro i cori polifonici che animeranno la Via Lucis tra i vigneti della famiglia Bonetta verso la statua del Cristo che si trova in campagna. L’appuntamento è il 3 maggio alle 17.30, raduno nel piazzale antistante il Baglio del Cristo di Campobello. Alle ore 18 inizia il pellegrinaggio Cum Choris animato dai cori polifonici Alma Laetitia Cantorum di Campobello di Licata, Pueri et Juvenes Cantores Don Bosco di Naro, G. Lo Nigro di Canicattì e dalcoro della chiesa Madre di Naro. La funzione religiosa, nel giorno che la tradizione cattolica associa al ritrovamento dei resti della vera croce di Cristo da parte di Sant’ Elena a Gerusalemme, sarà celebrata dal parroco don Liborio Giordano. A seguire, in programma, un momento di convivialità nella terrazza del Baglio del Cristo di Campobello allietato dalla band “La Trivella” di Ravanusa. “La tradizione del pellegrinaggio al Cristo di Campobello – ha spiegato il signor Angelo Bonetta – va avanti da circa settanta anni e ogni anno si rinnova nel segno della fede e della devozione, una tradizione che intendiamo custodire e tramandare alle nuove generazioni”.