Senegalese picchiato a Partinico, condannati i due aggressori. Miccichè: ”Restituita dignità a Khalifa”

“La giustizia ha restituito dignità a Khalifa. Ci auguriamo che episodi di questo genere non accadano mai più, anche se viviamo in un momento difficile per gli immigrati”. Così il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, commentando la condanna dei due aggressori del giovane senegalese, colpito con calci e pugni, l’estate scorsa a Partinico.
Khalifa Dieng, che aveva espresso il desiderio di diventare cuoco, sta svolgendo un periodo di apprendistato nella cucina dell’Assemblea Regionale siciliana per iniziare a realizzare il suo sogno. Un’iniziativa voluta dal presidente Miccichè, che ha dato, così, “un esempio concreto di integrazione”.