Nuovo impianto rifiuti a Montallegro, capogruppo dell’opposizione replica al sindaco e al presidente del consiglio comunale

Oggi a Palermo conferenza dei servizi relativa alla richiesta di autorizzazione relativo al progetto per un impianto per il trattamento meccanico di rifiuto (TMB) da realizzarsi presso contrada Matarana, territorio comunale di Montallegro, avanzata della Catanzaro costruzione srl. Il capogruppo dell’opposizione Giovanni Cirillo (attualmente fuori sede per motivi personali) replica al sindaco e al presidente del consiglio comunale che hanno espresso “rammarico” per la sua assenza di un suo delegato alla conferenza dei capigruppo convocata nei giorni scorsi per discutere della questione.

Ecco il post su Facebook pubblicato da Cirillo:

“Ricordiamo al Sindaco Scalia, Al Presidente del Consiglio Iacono, al Capogruppo Caro che se domani il nostro sindaco andra’ nuovamente alla Conferenza dei Servizi a Palermo, riguardante la richiesta di autorizzazione relativo al progetto per un impianto per il trattamento meccanico di rifiuto (TMB) da realizzarsi presso contrada Matarana, LO DEVE SOLO A NOI Consiglieri di Minoranza, i quali avvisati da un uccellino, hanno convocato allora in maniera URGENTE ED APERTA UN CONSIGLIO COMUNALE PROPRIO SU QUESTO ARGOMENTO. Ricordo infatti che durante quel Consiglio Comunale anche l’allora Assessore Zambito ( dimessosi dopo qualche mese, con una Bella lettera inviata al sindaco) aveva esternato rabbia e delusione perche’ nonostante fosse l’assessore al ramo solo il venerdì mattina cioe’ 4 giorni prima, era stato a conoscenza di questo PLICO con il relativo progetto consegnato invece presso gli uffici comunali tanto tempo addietro dalla ditta Catanzaro. Lo stesso assessore presentava una proposta contro la realizzazione di qualsiasi forma e tipologia relativamente ai rifiuti, proposta votata all’unanimità dall’intero consiglio comunale con annessa la proposta di immediata esecutivita’ presentata dal consigliere Scalia Vito in modo che poteva essere consegnata proprio alla conferenza di Palermo da parte del sindaco rafforzando cosi il NO…Lo stesso NO che in quella sera il Sindaco ha confermato davanti all’aula consiliare gremita di gente. Peccato che il giorno della conferenza il sindaco non solo non presentava e non faceva mettere agli atti tale deliberazione da parte del Consiglio Comunale ma faceva verbalizzare il suo NI preoccupandosi non come dice ora per la salute dei cittadini, ma per l’incremento del traffico veicolare all’interno del paese… Allora ci viene da chiedersi….se era veramente contraria perche’ non ha detto subito NO e consegnato il NO dell’intero Consiglio Comunale che rappresenta tutta la volonta’ popolare , allora nella prima conferenza????

Oggi non sono stato presente alla conferenza dei capigruppo perche’, come detto telefonicamente al Presidente del Consiglio Iacono, sono fuori sede per lavoro, per l’esattezza a Genova, e quindi impossibilitato. Ho contattato i miei colleghi consiglieri ed anche loro, vista la convocazione in giornata, quindi senza nessun giorno di preavviso, sono stati impossibilitati per impegni di lavoro ed impegni familiari. Bisogna dire le cose come stanno e non dare colpe alla gente lasciando tutto all’interpretazione pensando di ricavarne miseria…Non pensavo si arrivasse a tanto pur di nascondere dietro un ago le proprie azioni….DIRE CHE NOI CONSIGLIERI DI MINORANZA SIAMO CONTRARI???

BASTA VEDERE COSA NOI ABBIAMO FATTO PER TUTTO QUESTO E TROVERETE LA VERITA’ E LA TRASPARENZA, PERCHE’ IN TUTTO QUELLO CHE HO FATTO FIN ORA HO MESSO ED ABBIAMO MESSO LA FACCIA CON NOME E COGNOME, IN ATTI PUBBLICI PER LE NOSTRE COMPETENZA, IN CONSIGLIO COMUNALE, SOLO ED ESCLUSIVAMENTE NEL RISPETTO E L’INTERESSE DI QUELLO CHE RAPPRESENTIAMO IL POPOLO… Rimango in attesa ad un qualsiasi confronto pubblico, in piazza magari, su tutto quello che ho scritto…”.