VIDEO | Tenute Cuffaro alla Giornata internazionale del Nero d’Avola

Degustazione vini e interviste  durante la Giornata Internazionale del Nero d’Avola 2019 a Portopalo di Capo Passero (Siracusa). Conosciamo Tenute Cuffaro di Giardina Gallotti (Agrigento). “Sopra un ridente altopiano riparato da colline e poco distante dal mare si estendono le fertili terre delle Tenute Cuffaro. Ettari di vigneti le cui radici attecchiscono nella storia di un antico latifondo e di una famiglia che da generazioni se ne prende cura: parliamo del Feudo di Fauma e della famiglia Cuffaro. La Sicilia fino alla seconda metà dell’Ottocento era suddivisa in grandi latifondi. Vastissime estensioni di terreni che necessitavano di uomini affidabili e capaci per governare gli armenti, custodire le coltivazioni, in particolare le vigne. A quel tempo, il Barone Agnello Pasciuta, proprietario del Feudo di Fauma scelse Filippo Cuffaro proprio per le sue spiccate qualità personali come “curatolo” della sua tenuta.Una fiducia rinnovata poi al figlio Rosario e che durò fino alla ripartizione del feudo con la riforma agraria. A partire dal 1960 il nipote del “curatolo”, anch’egli di nome Filippo Cuffaro, comincia ad acquistare quelle stesse terre in cui era nato e cresciuto con la propria famiglia. Nascono così, negli anni, le Tenute Cuffaro: 12 ettari coltivati a vite da una famiglia che con la stessa passione di ieri, oggi guarda al futuro. Infatti, Filippo adesso è nonno e assieme al figlio Rosario e la nipote Anna decidono di vinificare in proprio dal 2016”.