Plichi esplosivi a pm ed ex direttore Dap: arrestati 3 anarchici a Torino, uno è agrigentino

I carabinieri del Ros, coordinati dalla Procura di Milano, hanno arrestato tre anarchici Giuseppe Bruna, 49enne, agrigentino trapiantato a Ferrara, Robert Firozpoor, 23enne di origine iraniana, infermiere nel modenese ed attivo nel laboratorio libertario Ligera di Modena, e Natascia Savio, 35enne, torinese, che è stata fermat in Francia nei pressi di Bordeaux, dove stava svolgendo lavori stagionali nel campo della viticoltura. Sono ritenuti i responsabili di alcuni attentati con pacchi esplosivi che erano destinati a due pubblici ministeri in servizio alla Procura di Torino e al direttore del Dipartimento dell’amministrazione Penitenziaria di Roma. Tutti e tre sarebbero legati alla Fai (Federazione anarchica Informale) e vicini ai dettami dell’ideologo Alfredo Cospito. Gli arresti sono arrivati a conclusione di un’indagine, avviata nel 2017 dal Ros dopo l’arrivo di tre plichi esplosivi recapitati il 7 giugno 2017 ai pm torinesi Roberto Maria Sparagna e Antonio Rinaudo, entrambi impegnati in indagini sugli anarchici, e il 12 giugno 2017 a Santi Consolo, all’epoca direttore del Dipartimento dell’amministrazione Penitenziaria di Roma. Gli ordigni, composti da un meccanismo di attivazione a strappo, erano costruiti in maniera tale da essere letali. (LaPresse)