Sicilia, boom turisti russi in estate +40% di popolarità secondo Yandex: ”Cercano shopping, lusso ed esclusività”

I turisti russi tutti pazzi per la Sicilia negli ultimi anni, amando ogni sua parte e ogni aspetto della bella isola. Secondo i dati di Yandex, mostrati dal consulente di marketing digitale Giulio Gargiullo – da più anni fra Italia e Russia – la popolarità del brand Sicilia ha registrato un salto considerevole fra gennaio 2018 e gennaio 2019, momenti di picco di arrivi dalla Russia in Italia prima dell’estate. Infatti i dati mostrano un incremento delle ricerche online relative alla Sicilia, sul principale motore di ricerca Yandex, da 157.361 a 219.612 a inizio 2019 mostrando una crescita del +39,5594 %. Come afferma lo stesso Gargiullo:”Nel periodo natalizio, fine anno e il natale ortodosso del 7 gennaio si registrano importanti presenze dei russi in Italia e questi dati confermano il grande interesse dei russi per la Sicilia, destinati a crescere ulteriormente per il massimo picco di arrivi questa prossima estate.

Prosegue Giulio Gargiullo: “I russi sono notoriamente amanti dell’Italia, tendono a tornarci più volte nel corso degli anni e sono in cerca di shopping, lusso e di esperienze esclusive. I viaggiatori russi sono i secondi – dopo i cinesi -che spendono di più in acquisti nel nostro Paese con uno scontrino medio che varia dagli 800 ai 1000 euro, fino ad arrivare a cifre maggiori in eventi particolari (Dati Tax Free Shopping) . E’ fondamentale quindi accoglierli e attrarli nel giusto modo presso la propria attività o location con un sito ad hoc in russo, attività di marketing digitale attraverso il motore di ricerca russo Yandex e i social network russi, fra i quali VK. Loro parlano poco inglese e comunque preferiscono trovare informazioni nella loro lingua madre”.

Anche i dati di ENIT dal MITT di Mosca parlano chiaro: “I viaggi all’estero dei turisti russi, big spender e amanti dello shopping e del lusso, sono cresciuti del 33,7%, e di ben il +67% quelli verso l’Italia che raggiunge il podio al terzo posto dopo Turchia e Thailandia con 804 mila viaggi (+19% sul 2017), superando i 780 mila della Spagna. La propensione a spendere fa scegliere esercizi alberghieri nell’80,6% dei casi e non si accontentano: il 45% si orienta sull’extra lusso”.