Mafia, Corrao (M5s): applicare insegnamento di Falcone anche in Europa

“Oggi a parole tutti commemorano Giovanni Falcone, la moglie e gli agenti della scorta uccisi nella Strage di Capaci, ma il miglior modo per onorare il sacrificio di questi uomini è quello di applicare con i fatti i suoi insegnamenti. Segui i soldi e troverai la mafia, dicevano lo stesso Falcone e Rocco Chinnici. Abbiamo provato a seguire i loro insegnamenti, in questi anni al Parlamento europeo, scrivendo la direttiva antiriciclaggio e il rapporto su corruzione e criminalità organizzata, fenomeno che al momento viene disconosciuto fuori dai nostri confini. Questa giornata sia per tutti un atto di concreta testimonianza per le nuove e future generazioni”, così in una nota l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao.

“La mafia oggi è 2.0, dialoga su whatsapp e usa i money transfer per riciclare il proprio denaro sporco. La mafia non è più un fenomeno locale che riguarda solo l’Italia, ma è un problema che travalica i confini nazionali e investe tutti gli Stati membri dell’Unione, nessuno escluso. La mafia va contrastata a livello europeo. Ecco perché bisogna proseguire l’ottimo lavoro iniziato nella scorsa legislatura, in collaborazione con la mia collega europarlamentare Laura Ferrara ma anche l’eurodeputato del PD Caterina Chinnici, con cui abbiamo spesso collaborato per estendere agli altri Paesi Europei la nostra esperienza e legislazione antimafia. Continueremo ad insistere per introdurre nel diritto europeo il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, sulla falsariga dell’articolo 416bis del codice penale italiano. Mai abbassare la guardia o le mafie rialzeranno la testa”, conclude Corrao.