Letteratura: a Taormina torna il Taobuk, dal 21 al 25 giugno

 Torna con la sua nona edizione Taobuk – Taormina International Book Festival, ideato e diretto da Antonella Ferrara, che si svolgera’ dal 21 al 25 giugno a Taormina. Cinque giorni dove la letteratura incontra il cinema, l’arte, l’attualita’. Un’edizione anticipata da un grande evento: lo scrittore spagnolo Javier Cercas riceve oggi il Premio Sicilia 2019, giunto quest’anno alla sua terza edizione e conferito nelle precedenti a Isabel Allende e Luis Sepulveda. Il tema scelto per questa edizione di Taobuk e’ “Il desiderio”. Spiega Antonella Ferrara, ideatrice e presidente della manifestazione: “Desiderare e’ tutt’uno con la voglia di progettare il futuro, e’ trovare uno scopo ed essere motivati a perseguirlo.

Chi ne e’ capace si pone agli antipodi del nichilismo oggi dilagante, indotto in primo luogo dal consumismo e dai suoi bisogni fittizi. Un antidoto e’ proprio la letteratura, e segnatamente la narrativa”. Seguendo questo filo rosso, come ogni anno, la grande serata al Teatro Antico di Taormina – sabato 22 giugno alle 21.30 – accogliera’ gli interventi dei piu’ grandi nomi della letteratura e dello spettacolo italiani e internazionali, che saliranno sul palco per ricevere i Taobuk Awards, riconoscimenti d’eccellenza nel campo della letteratura e delle arti assegnati per questa edizione al Premio Pulitzer Jhumpa Lahiri, scrittrice statunitense di origine bengalese, e Ian McEwan, uno dei piu’ grandi autori britannici. Al regista Marco Bellocchio, unico italiano in concorso a Cannes 2019, al cantautore Simone Cristicchi, autore di tanti brani di spessore anche sociale,a Nina Zilli, una delle voci piu’ soul della musica italiana contemporanea e all’attore Massimo Ghini andranno invece i premi Taobuk Award alla Carriera.(ANSA)