Sanità in Sicilia, Razza: per carenza medici serve intervento choc del Parlamento

“Serve un intervento choc da parte del parlamento nazionale per porre un serio rimedio alla crisi legata alla carenza dei medici specializzati in Italia e ritengo che la finestra relativa alla conversione del dl Calabria, con il passaggio in Senato, possa essere utilizzata proprio per introdurre delle misure emergenziali ed arginare così una condizione che col passare del tempo rischia di diventare sempre più critica”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza a margine della presentazione del protocollo tra l’Università di Pittsburgh e gli atenei della Sicilia. Razza, conversando con i giornalisti, ha anche ricordato che proprio “l’ultima Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana contava 500 posti messi a bando e circa l’80 per cento è stato coperto, senza queste nuove energie il danno sarebbe stato maggiore!”. L’assessore alla Salute ha anche anticipato di aver firmato proprio ieri la direttiva che avvia i concorsi di bacino per infermieri e operatori socio-sanitari per circa 1.700 posizioni. (AdnKronos)