Ue, Salvini: ”Non aumenteremo tasse e su pensioni obiettivo è quota 41”

“Le regole e i tagli e l’austerità imposte dall’Europa negli ultimi 10 anni hanno prodotto il risultato che è aumentato il debito e la disoccupazione in Italia. Noi vogliamo fare il contrario: invece che tagliare, vogliamo rimettere soldi nella economia italiana e nelle tasche degli italiani, abbassare le tasse su imprenditori e famiglie. La commissione Ue ci imporrebbe nuove tasse, ma è come dare a un malato degli schiaffi e non le vitamine. Noi in Europa non chiediamo i soldi degli altri, ma vogliamo usare per gli italiani i soldi pagati dagli italiani. Io come governo non aumenterò di nessun centesimo nessuna tassa, l’obiettivo è quota 41 sulle pensioni”. Così il vicepremier Matteo Salvini sulla lettera sulla procedura di infrazione della Ue. (LaPresse)