Vino, aziende vinicole di Confagricoltura alla conquista mercato Usa

È partito da New York il “Nord America tour” organizzato da Confagri Promotion, destinato alle aziende vitivinicole italiane che vogliono esportare negli Stati Uniti. Sono 24 le aziende di Confagricoltura provenienti da tutte le regioni d’Italia presenti in questi giorni a New York, e 25 a Chicago, che partecipano ai B2B con buyer e operatori del settore. Il mercato Usa “è la piazza più importante per il nostro export agroalimentare extra-Ue (vino, formaggi e olio in particolare), con un valore di 4,2 miliardi di euro.

In ambito strettamente enologico, l’Italia esporta negli Stati Uniti prevalentemente vini rossi (34%), quindi bianchi fermi per il 31%, spumanti per il 21%”. L’Italia “detiene il primato per quantità di vino negli Usa, superato però dalla Francia per valore”. La missione di Confagricoltura “rientra nelle attività di supporto alle aziende nel processo di internazionalizzazione, in particolare verso mercati ritenuti strategici. La scelta delle tappe di questo tour è mirata: negli Usa, lo stato di New York è il secondo importatore di vino italiano (dopo la California) e l’Illinois è tra i primi dieci, con ottime performance”. Dopo gli Stati Uniti “il prossimo appuntamento di Confagri Promotion per le aziende vitivinicole sarà in autunno in Giappone, uno degli altri mercati più interessanti per le nostre imprese dell’agroalimentare”.