Stabilimenti balneari ai raggi X: multe e sequestri dei Nas nel Trapanese

Multe, alimenti sequestrati e persino uno stabilimento balneare chiuso. E’ il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Alcamo (Trapani), insieme ai militari del Nas di Palermo e del Nil di Trapani, in diversi lidi sulla spiaggia di Guidaloca. In una struttura sono stati trovati prodotti privi di etichettatura e non tracciabili e per il titolare è scattata una sanzione di 1.500 euro e il sequestro di oltre 20 chili di alimenti tra pesce e verdura. Dagli accertamenti, inoltre, è emerso che sul retro del bar era stato attivato un laboratorio di cucina per la preparazione di cibi cotti senza alcuna comunicazione all’autorità sanitaria, illecito per cui è prevista una multa di mille euro. Al secondo lido, invece, sono state elevate sanzioni per oltre 9mila euro per l’assenza di registrazione sanitaria, di Scia per la somministrazione di cibi e bevande e di licenza per lo svolgimento di attività di stabilimento balneare. I militari hanno notificato al titolare l’ordinanza di chiusura attività con effetto immediato e a tempo indeterminato. In nessuno dei lidi controllati sono stati trovati lavoratori in nero. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni e fino al termine dell’estate. (AdnKronos)