Europa-Regioni, ok 22 progetti per risparmio energetico in Sicilia

Efficientamento e riduzione di energia negli edifici pubblici. Sono stati ritenuti ammissibili alla valutazione 22 progetti, per un totale di contributi richiesti di oltre 46 milioni di euro. L’elenco delle istanze che hanno superato il vaglio dei requisiti di ammissibilita’ e’ stato pubblicato dal Dipartimento Energia della Regione Siciliana, rende noto Euroinfosicilia. Le agevolazioni riguardano soggetti pubblici, enti pubblici, partenariati pubblico-privati, e vengono concesse per la realizzazione di opere pubbliche che conducano a una riduzione dei consumi di energia (Azione 4.1.1 del PO FESR Sicilia 2014/2020). Gli aiuti vengono concessi per varie tipologie di interventi, tra cui:isolamento termico degli edifici; sostituzione di vecchi impianti di climatizzazione con nuovi sistemi dotati di generatori di calore a condensazione o alimentati da biomassa e pompe di calore utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica; riqualificazione degli impianti d’illuminazione, interni ed esterni, anche con l’integrazione della luce naturale (daylighting); installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore;produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per l’autoconsumo (impianti fotovoltaici omicro-eolici).

Ecco l’elenco dei progetti ammessi: Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa; Universita’ degli Studi di Catania; Casa di Ospitalita’ S.Teresa del Bambino Gesu’ – Campobello di Licata (Ag); Fondazione Barone Giuseppe Lucifero di San Nicolo’ – Milazzo (Me); Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa; Azienda Speciale Silvo Pastorale – Nicosia (En); Universita’ degli Studi di Messina; Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele (Ct); Opera Pia Istituto Zirafa Sacro Cuore di Gesu’ – Agrigento; Universita’ degli Studi di Catania; Camera di Commercio della Sicilia Orientale – Catania, Ragusa, Siracusa; Istituto Autonomo per le Case Popolari della Provincia di Palermo; Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo; Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Catania; Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Catania; Istituto Autonomo Case Popolari di Messina; Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Paolo Giaccone – Palermo. (ANSA)