Auto, aumenta la voglia di motori green in Sicilia

Secondo l’elaborazione del Centro Studi di AutoScout24 su base dati ACI – Automobile Club d’Italia, nel 2018 il parco circolante di auto ibride ed elettriche in Sicilia e’ stato pari a 5.726 vetture (9 posto in Italia), un dato in crescita del +43,3% rispetto al 2017. Nel dettaglio le vetture elettriche in circolazione sono aumentate del +24,3% (297 vetture) e le ibride del +44,5% (5.429). Un trend positivo che prosegue anche nei primi cinque mesi del 2019, con valori superiori alla media nazionale (+38,9%): i dati provvisori dell’ACI indicano 1.014 nuove immatricolazioni di vetture ibride ed elettriche, in crescita del +56,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel dettaglio le vendite di auto elettriche segnano un +127,3% (50 auto) e quelle ibride del +53,7% (964), anche se la quota sul totale resta rispettivamente dello 0,2% e del 3,2%.

Ma sono numeri destinati a crescere: secondo una recente ricerca internazionale di AutoScout24, nei prossimi anni gli italiani si orienteranno prevalentemente sui motori ibridi (per il 56%) ed elettrici (per il 45%), anche se per il momento restano ancora tante le barriere da superare, come i costi troppo alti (per il 60%), la scarsa autonomia e la mancanza di stazioni di rifornimento (56%). In dettaglio, nei primi cinque mesi del 2019, il maggior numero di prime immatricolazioni si e’ registrato nella provincia di Palermo con 305 vetture green, seguita da Catania (227), Ragusa (114), Messina (104), Siracusa (97), Trapani (85), Agrigento (47), Caltanissetta (25) e Enna (10). Ma a crescere maggiormente rispetto allo stesso periodo del 2017 e’ Agrigento (+104,3%), seguita da Trapani (+93,2%), Ragusa (+70,1%), Catania (+69,4%), Messina (+62,5%), Palermo (+40,6%), Siracusa (+32,9%), Caltanissetta (+31,6%), Enna (+25%). (ANSA)