A fuoco materassi nel carcere di Agrigento, agenti intossicati

Alcuni agenti della polizia penitenziaria sono rimasti intossicati dal fumo nelle operazioni di spegnimento di un incendio in celle del carcere di Agrigento a dei materassi appiccato da detenuti. Lo rende noto il segretario regionale del Sappe, Calogero Navarra, sottolineando come “il tempestivo intervento del personale, con grande senso di responsabilita’ coraggio e professionalita’, seppur rimaneggiato per la carenza di personale, ha permesso di evitare piu’ gravi e tragiche conseguenze”. Il sindacalista spiega che “non sono ancora note le motivazioni” del gesto, ma pare possa essere collegato “alla mancanza di acqua”. Il Sappe ricorda i ‘numeri’ del sistema carcerario: “una popolazione detenuta inferiore a quella attuale di oltre 60.400 presenze” ha fatto registrare “7.784 colluttazioni, 1.159 ferimenti, 91 evasioni (8 quelle femminili), 10.423 atti di autolesionismo, 61 suicidi, 1.198 quelli sventati” dalla polizia penitenziaria. (ANSA)