Maggioranza in tilt all’Ars su collegato alla Finanziaria, seduta rinviata

Maggioranza in tilt all’Assemblea regionale siciliana. Sala d’Ercole è tornata a riunirsi oggi per l’esame del ddl collegato alla Finanziaria, ma il governo è stato battuto per due volte con il voto segreto. Bocciati l’articolo l’8 e il 9 (trasporto pubblico ed energia). “Il voto è falsato – ha detto dopo il secondo ko l’assessore regionale al Territorio, Toto Cordaro, prendendo la parola in Aula -. C’è un problema legato al sistema di rilevazione, ci sono deputati che hanno votato ma non risultano”. Così il presidente di turno, Roberto Di Mauro, tra le proteste delle opposizioni, ha rinviato la seduta a martedì prossimo. “Ne avevo sentite tante a Sala d’Ercole, ma un governo che invece di ammettere la sconfitta in aula dice che ‘il sistema elettronico di voto non ha funzionato’, rasenta il ridicolo – dice il capogruppo del Pd, Giuseppe Lupo -. Oltretutto il sistema ha funzionato perfettamente nella rilevazione dei voti delle opposizioni. Siamo di fronte a un tentativo, tanto goffo quanto inutile, di nascondere un fallimento politico”. (AdnKronos)