Arresto Arata, l’assessore Pierobon: non sapevo chi fosse

“Non sapevo chi fosse Paolo Arata e nessuno mi ha messo in guardia. Se qualcuno sapeva doveva avvisarmi. Perche’ io parlo con tutti, Arata era uno dei tanti”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Energia, Alberto Pierobon, incontrando i cronisti nella sede dell’assessorato. Pierobon ha confermato di avere avuto diversi contatti con Paolo Arata, il primo all’inizio di maggio dell’anno scorso quando gli fu presentato da due funzionari dell’assessorato, poi ha letto piu’ sms e messaggi whatsapp scambiati con il faccendiere che faceva pressioni per avere le autorizzazioni per il progetto della societa’ Solgesta, finita nell’inchiesta della Procura di Palermo. Gli scambi di messaggi sono finiti nel rapporto della Dia, l’assessore non risulta indagato. Pierobon ha definito Arata “una zecca cavallina, era insistente, mi tempestava di messaggi”. Ricostruendo i suoi rapporti con il faccendiere ha aggiunto: “Stamattina ci ho riflettuto molto, ho riguardato anche i messaggi whastapp e sms che riguardano questa persona”. (ANSA)