VIDEO | Sicilia in Bolle 2019 e Trento Doc, ”matrimonio” vincente

Spumanti siciliani e trentini in scena alla Scala dei Turchi, ne parliamo con Francesco Baldacchino (Ais Agrigento) e Sabrina Schench (Trento Doc) a Sicilia in Bolle 2019 la kermesse  promossa da Ais Agrigento che ha acceso i riflettori sul mondo della spumantistica nell’Isola.

“Quello degli spumanti siciliani è un mercato sempre più importante che guarda con ottimismo al futuro”. Così il noto enologo agrigentino Tonino Guzzo, consulente di importanti cantine siciliane e italiane, durante Sicilia in Bolle 2019.

Tra le masterclass proposte quest’anno quella intitolata “Sei territori siciliani da spumante da metodo classico” condotta da Alessandro Torcoli, direttore Civiltà del Bere: in scena Cusumano “700” metodo classico Brut bianco Chardonnay/ Pinot nero; Milazzo “Riserva V38AG” Metodo classico bianco inzolia/Chardonnay; Tasca Regaleali “Almerita” metodo classico bianco Chardonnay; Avide “Nutaru” metodo classico bianco frappato; Terrazze dell’Etna “Rosè Brut” metodo classico nerello mascalese/ Pinot nero; Donnafugata “Brut Rosè” metodo classico Pinot nero.

Ecco l’elenco delle cantine partecipanti a “Sicilia in Bolle” 2019: Antichi Vinai; Avide; Azienda Agricola G. Milazzo; Azienda vinicola Bagliesi; Benanti; Cantine Di Legami; Cantine Fina; Cantine Madaudo; Cantine Nicosia; Cantina Palmeri; Casa Grazia; Castellucci Miano; Colomba bianca; Coppola 1971; Cusumano; CVA Canicattì; Destro Vini; Donnafugata; Fazio; Feudo Arancio; Feudo Principi di Butera, Feudo Santa Tresa; Firriato; Funaro; Gorghi Tondi; Judeka; Luna Sicana; Mandrarossa; Marco De Bartoli; Murgo; Ottoventi; Patrì; Planeta; Principi di Corleone; Settesoli; Sole di Sicilia; Tasca d’Almerita; Tenute Cuffaro; Tenute Lombardo; Tenute Orestiadi; Terrazze dell’Etna.