Mafia, notificato decreto di scioglimento del Comune di San Cipirello: tre donne commissarie

Notificato il decreto di scioglimento del Comune di San Cipirello. A seguito di quanto deliberato dal Consiglio dei Ministri il 19 giugno scorso, con decreto adottato dal Presidente della Repubblica in data 20 giugno, registrato alla corte dei conti il successivo 26 giugno, è stato disposto lo scioglimento e contestuale affidamento per la durata di diciotto mesi, della gestione del Comune di San Cipirello ad una Commissione Straordinaria, composta da Esther Mammano (Viceprefetto), Federica Nicolosi (Viceprefetto aggiunto) e Concetta Maria Musca (funzionario economico finanziario). “Il medesimo decreto statuisce altresì che la predetta Commissione eserciti, fino all’insediamento degli organi ordinari a norma di legge, i poteri spettanti al consiglio comunale, alla giunta e al sindaco nonché ogni altro potere ed incarico connesso alle medesime cariche- si legge in una nota della Prefettura – L’Organo Commissariale si era già insediato presso il Comune di San Cipirello lo scorso 20 giugno, in esecuzione del provvedimento emesso ai sensi del comma 12 del citato articolo 143 dal Prefetto Antonella De Miro, che aveva disposto l’immediata sospensione degli organi del Comune di San Cipirello, nelle more della formale adozione del decreto di scioglimento da parte del Presidente della Repubblica”. (AdnKronos)