Migranti, Provenzano (Pd): salvare vite non è mai reato

“Negli ultimi giorni un giudice, ad Agrigento, ha sancito che non solo per la legge di Antigone o la legge di Dio, ma per la legge dello Stato italiano, stato democratico e costituzionale, che aderisce alle convenzioni internazionali, salvare vite non puo’ essere un reato”. Cosi’ Giuseppe Provenzano, della segreteria nazionale Pd, intervistato dalla Dire. Qui il video della diretta: https://www.facebook.com/agenziastampaDIRE/videos/630579897447725/ “Penso che la cosa piu’ grave di questa vicenda sia l’aver utilizzato poche decine di persone su una nave come una grandissima arma di distrazione di massa rispetto ai problemi del Paese. E i problemi degli italiani sono sul terreno economico e sociale, su questo terreno noi dobbiamo stare. Perche’ e’ li’ che la sinistra deve recuperare, cambiando l’agenda politica rispetto a una discussione pubblica distorta. In cima alle preoccupazioni degli italiani, lo rilevano tutte le indagini demoscopiche, non c’e’ l’immigrazione, non c’e’ la sicurezza, ci sono le prospettive di reddito, il lavoro per i figli, la casa, la salute, l’ambiente e i servizi”, ha sottolineato Provenzano.