Migranti, esposto della ong Mediterranea alla Procura di Agrigento

Un esposto alla Procura di Agrigento sulle procedure che sono state seguite nei confronti della Alex, l’imbarcazione alla quale era stato intimato dalle autorita’ italiane di recarsi a Malta come “porto sicuro”, e’ stato presentato dai legali di Mediterranea Human Savings prima ancora dell’approdo a Lampedusa. Lo ha detto all’ANSA il capo missione Erasmo Palazzotto, parlamentare di Leu. Palazzotto ha anche reso noto che, subito dopo l’ingresso dell’imbarcazione nelle acque territoriali italiane, gli e’ stato contestato di non essersi fermato all’alt imposto da nave da guerra, lo stesso reato per il quale era stata arrestata la comandante della Sea Watch Carola Rackete poi ritenuto insussistente dalla Gip di Agrigento Alessandra Vella. “In questo momento – dice il capo missione di Mediterranea – l’unica mia preoccupazione e’ quella relativa ai migranti che sono ancora a bordo della nostra imbarcazione dopo due giorni e che non possono avere un letto per dormire o farsi una doccia, In ogni caso valuteremo nelle prossime ore con i nostri legali quali iniziative adottare per reagire di fronte a quello che si configura come un vero e proprio sequestro di persona”.(ANSA)