Migranti, sindaco di Lampedusa: governo non risponde alle nostre lettere

“Non mi pare e non e’ normale che il governo non risponda mai a una lettera che proviene non da Toto’ Martello, ma dall’istituzione comune di Lampedusa che il sindaco rappresenta. Da oltre un anno ormai nessuno mi risponde. Parlo con i rappresentanti in Europa, in Italia non risponde nessuno”. Cosi il sindaco di Lampedusa, Toto’ Martello. “Rischiamo di essere processati perche’ saremo evasori fiscali – ha proseguito Martello – perche’ non ci risponde sulla rottamazione delle cartelle, sulla richiesta di utilizzare i benefici per i terremotati”. E poi sulle problematiche dell’isola ha sottolineato: “Non e’ normale che facciano affondare le barche dove i pescatori di Lampedusa vanno a pescare, subendo danni, e nessuno ci dice se c’e’ la volonta’ di aiutarli. Nessuno parla di noi, nessuno vuol capire il dramma che stiamo vivendo”.(ANSA).