Teatro in cantina: “Il trapasso dell’acino in vino” in scena al Baglio di Pianetto venerdì 12 luglio

“Il trapasso dell’acino in vino” la piece teatrale, nata da un soggetto di Davide Ganci e diretta da Marco Pomar, in tournee questa estate nelle principali cantine siciliane, va in scena venerdi’ 12 luglio presso l’azienda Baglio di Pianetto a Santa Cristina Gela (ore 20:00). In scena artisti con formazione e background diversi: Giovanni Libeccio che ha collaborato con Luigi Burruano e Antonio Pandolfo gia’ sul grande schermo con Ficarra e Picone e in televisione nella “mossa del cavallo”.

“Questa commedia racconta le tematiche legate al mondo del vino in modo originale – spiega l’autore Davide Ganci – l’occasione della narrazione e’ la rivisitazione del miracolo della trasformazione dell’acqua in vino, il trapasso dell’acino in vino e’ la metafora della resurrezione, ma non ci sono pretese di carattere religioso. Poiche’ non tutti gli acini possono trasformarsi in vino e qualcuno viene obbligatoriamente scartato quello che viene fuori e’ un’immagine irriverente sul mondo del vino, sulla sua stratificazione e i suoi capricci”.

Per Marco Pomar, autore di testi e scrittore di racconti brevi, da anni presente nel mondo del teatro e della commedia palermitana, si tratta di “una bella scommessa. Per la prima volta – spiega – mi sono cimentato in una regia con un testo non mio, sperimentando il confronto con gli autori e il lavoro di editing”. Il progetto “Teatro in Cantina” e’ promosso da Osterie dei Sommelier ed e’ realizzato con la volonta’ di diffondere e promuovere la cultura del vino attraverso la fruizione dell’esperienza teatrale in luoghi particolarmente suggestivi come complessi monumentali, siti storici e cantine. (ANSA)