Ambiente, Eni: bioraffineria di Gela in produzione entro l’anno, è la più avanzata al mondo

“La bioraffineria di Gela e’ gia’ in fase di avviamento ed entro l’anno sara’ in produzione”. Ad affermarlo alla Dire e’ stato Francesco Manna, responsabile Relazioni istituzionali locali di Eni, a Palermo, a margine dei lavori di ‘TavoloSicilia19′, incontro organizzato da I-Com a Villa Malfitano sulle prospettive dell’innovazione e dello sviluppo economico della Sicilia. “Si tratta di un impianto di seconda generazione, il piu’ avanzato al mondo, che comincera’ a lavorare con l’olio di palma – ha aggiunto Manna – ma siamo gia’ pronti a passare all’alimentazione con cariche ‘secondarie’ come gli oli esausti, i grassi animali o gli oli vegetali”.

Il ‘Programma Gela’ impegna Eni “per oltre due miliardi e duecento milioni di euro – ha spiegato ancora Manna – e prevede la conversione della vecchia raffineria in bioraffineria, lo sviluppo di importanti giacimenti di gas off-shore e una importante attivita’ di risanamento ambientale”. Nei giorni scorsi Manna ha guidato la delegazione di Eni a un vertice con la Regione Siciliana per fare il punto sull’avanzamento del Piano di riconversione e risanamento ambientale per l’area di Gela. (Dire)