Migranti, Mirabelli (Pd): ”Solo a giugno in 1000 sbarcati sulle spiagge dell’Agrigentino”

“La narrazione di propaganda del ministro dell’Interno si fonda sulla negazione di ciò che sta accadendo davvero nel Mediterraneo. Mentre Salvini dedica ogni energia a spiegare di aver fermato gli sbarchi e a combattere le Ong, gli scafisti e le organizzazioni criminali libiche, tunisine e italiane stanno portando sulle nostre spiagge centinaia di persone di cui solo una parte viene segnalata e identificata”. Lo scrive su Fb il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo del Pd e capogruppo dem in commissione Antimafia. “Solo a giugno – sottolinea Mirabelli – quasi mille persone sono sbarcate sulle spiagge dell’agrigentino, del trapanese e della Calabria. E l’hotspot di Lampedusa, realizzato per 96 persone, oggi ospita 250 persone di cui solo una cinquantina erano sulla Alex, gli altri sono arrivati con barchini e gommoni.

Gli scafisti sono tornati ad operare con piccole imbarcazioni con cui, lo dicono le inchieste in corso, trasportano insieme ad esseri umani, sigarette, hascish e a volte armi”. Secondo Mirabelli “stanno entrando in Italia persone che non vengono identificate, di cui non c’è più traccia e che spesso sono collegate a traffici illeciti. Il nemico non è chi salva le persone in mare – conclude – ma sono i criminali che guadagnano sulla disperazione e sulla pelle dei migranti. Servono politiche europee, corridoi umanitari, politiche di integrazione. Serve il contrario della propaganda”. (AdnKronos)