Rapisce ragazzina in Germania e la porta a Licata, condannato a 6 anni

E’ stato condannato a 6 anni dal tribunale di Friburgo l’uomo di 58 anni che nel maggio del 2013 ha fatto perdere le sue tracce insieme all’allora 13enne Maria H. La ragazza e’ tornata dalla famiglia in Germania soltanto l’agosto dell’anno scorso, dopo oltre 5 anni di assenza. L’uomo e’ stato oggi condannato per sottrazione di minore e per abuso sessuale e dovra’ risarcire la madre di Maria di un ammontare in denaro per il dolore provocato. Maria H. e Bernhard Haase, un uomo sposato, si erano conosciuti su una chat in internet nel 2013. Prima di scomparire i due si erano frequentati piu’ volte a Friburgo. Poi nel maggio dello stesso anno hanno deciso di partire e la polizia ha potuto ritrovare l’auto di Haase al confine con la Polonia. I due hanno vissuto viaggiando con la tenda in Europa dell’est e gli ultimi due anni li hanno trascorsi a Licata in Sicilia, dove abitavano in una casa. Bernhard e Maria venivano considerati come padre e figlia. A lei toccava finanziare il me’nage familiare con lavoretti di fortuna, ha raccontato in tribunale Maria H. Su di lui la polizia aveva spiccato fin da subito un mandato di cattura internazionale. (ANSA)