Sanità in Sicilia, sbloccate 46 borse di studio per giovani medici

“Contrariamente all’allarme lanciato da alcuni deputati di opposizione, il governo Musumeci mantiene gli impegni assunti nei confronti dei giovani medici che scelgono la Sicilia per la loro crescita professionale. Infatti, la giunta di governo, gia’ lo scorso 27 giugno, aveva provveduto ad autorizzare il finanziamento di 46 borse di studio aggiuntive per l’attivazione di altrettanti contratti di specializzazione di area medica presso le Universita’ siciliane”. L’assessore all’Istruzione e alla formazione professionale della Regione Siciliana, Roberto Lagalla, interviene cosi’ sullo stanziamento di 5 milioni di euro per i contratti di specializzazione di area sanitaria.

“A seguito di chiarimenti tecnici successivamente richiesti dal Miur, la giunta ha riscontrato gli stessi nella seduta di ieri pomeriggio, definendo l’attribuzione al Fondo sociale europeo e ad altri fondi extra-regionali dell’intero ammontare del relativo finanziamento, pari a oltre 5 milioni di euro – ha aggiunto -. L’assessorato all’Istruzione e alla formazione professionale, titolare dell’azione amministrativa, ha oggi stesso completato la procedura sollecitata dal ministero, dal quale ha ricevuto esplicita assicurazione della imminente e tempestiva pubblicazione del decreto integrativo recante l’assegnazione degli ulteriori 46 posti regionali alle scuole di specializzazione degli Atenei di Catania, Messina e Palermo”. (Dire)