Violenza sessuale, zio “orco” sotto processo a Marsala

Un piccolo appartamento a pochi metri dal Tribunale di Marsala e un edificio rustico di tre stanze in contrada Ventrischi, nell’entroterra marsalese, sarebbero stati i luoghi in cui si sarebbero consumate le violenze sessuali che una minorenne marsalese avrebbe subito, per circa quattro anni, ad opera di uno zio. Il presunto “orco”, adesso sotto processo davanti il Tribunale di Marsala, G.L.I., di 47 anni, e’ accusato di abusi nei confronti della figlia di una sorella. La giovane adesso ha 23 anni, ma le violenze sessuali sarebbero iniziate quando ne aveva 13 e sarebbero andate avanti fino all’eta’ di 17 anni. Il procedimento penale e’ scattato quando la vittima, dopo avere raggiunto la maggiore eta’, ha trovato la forza di confidarsi con la madre, raccontando quanto aveva dovuto subire e sopportare. il 6 maggio 2017, in un “incidente probatorio”, la giovane ha ribadito tutte le sue accuse davanti al gip di Marsala Francesco Parrinello. (ANSA)