Falsi invalidi, Inps: pugno duro contro le truffe

“L’ Inps si troverà a rivedere le procedure di accesso alle pensioni di invalidità, semplificando per il bene dell’utenza più debole, ma anche rivedendo le tabelle di invalidità, suggerendo un nuovo procedimento per il contezioso, e diventando più duri contro le frodi, contro le false invalidità, con la creazione di una Direzione anti-frode, al fine di attuare un principio che deve essere la nostra guida, essere ‘generosi con i deboli e forte con i forti'”. Lo afferma il presidente dell’Inps Pasquale Tridico, presentando la relazione annuale dell’Istituto alla Camera. “E’ necessario – aggiunge – uniformare gli accertamenti per l’accesso alla invalidità civile in tutte le regioni, anche in quelle attualmente in gestione delle ASL. Abbiamo osservato che nelle sette regioni laddove sono presenti commissioni INPS di accertamento della invalidità, il contenzioso è molto ridotto, e questo procura un forte risparmio di spesa per l’Istituto e quindi per lo Stato”. (9Colonne)