Migranti, Fratoianni (Si): profili social di Salvini alimentano clima d’odio

“La questione non si conclude chiudendo i profili social di Salvini, ma di sicuro hanno alimentato un clima di odio verso Carola Rackete”. Nicola Fratoianni, intervenuto ad Avellino all’assemblea regionale di ‘Sinistra italiana’, commenta l’iniziativa della comandante della Sea Watch, che ha querelato il ministro. “Rackete ritiene evidentemente che i profili social abbiano contribuito a ledere la sua immagine e dunque procede legalmente. Mi pare una scelta legittima, la Magistratura farà il suo percorso. La verità è che è stato scatenato un clima di violenza inaccettabile, mentre la sentenza del Gip di Agrigento ha confermato che la comandante di Sea Watch ha agito perfettamente secondo le norme e rispettando i suoi doveri. Se non lo avesse fatto, l’avrebbe vista colpevole di trasgredire alle responsabilità di capitano di una nave in una condizione come quella”. (Adnkronos)