Pensioni, Inps: nel 2018 spesa cresciuta dell’1,9%

Sulla spesa pensionistica del 2018 hanno influito le nuove pensioni accolte e liquidate, le ricostituzioni sulle pensioni vigenti, le pensioni eliminate, nonche’ gli incrementi per perequazione automatica. E’ quanto si legge nel rapporto annuale dell’Inps presentato nei giorni scorsi. Sono 16.904.561 le pensioni vigenti al 31 dicembre 2017; 720.392 le pensioni liquidate; 783.166 le pensioni eliminate; 16.841.787 le pensioni vigenti al 31 dicembre 2018. La spesa per rate di pensione, espressa in termini di competenza finanziaria, al netto della spesa per trattamenti per carichi familiari pari a 671 milioni, e’ risultata pari a 265.573 milioni con un aumento dell’1,9% (+5.043 milioni) rispetto ai 260.529 milioni del 2017. In particolare la spesa si riferisce per 211.069 milioni alle rate di pensione a carico delle gestioni previdenziali, con un incremento del 2,3% (+4.818 milioni) rispetto a 206.250 milioni del 2017; 54.504 milioni ai trattamenti pensionistici a carico dello Stato (di cui 50.699 milioni relativi alla gestione degli interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali e 3.805 relativi alle rate di pensione degli invalidi civili) con un aumento dello 0,4% (225 milioni) rispetto ai 54.279 milioni del 2017. (ITALPRESS)