Mafia, Salvini risponde a Borrometi: lo Stato c’è e sradicheremo i clan, Vittoria non va abbandonata

 “Apprezzo e condivido l’appello di Paolo Borrometi. Vittoria non va abbandonata. E la mafia va combattuta con forza ogni giorno, senza abbassare lo sguardo. Voglio parlare con i fatti. Rivendico il commissariamento del Comune effettuato nel settembre scorso, i patti per la sicurezza, il lavoro degli stessi commissari per riportare ordine nelle casse comunali, recuperare i tributi e ripristinare legalità nella macchina burocratica”. Lo scrive il ministro dell’Interno Matteo Salvini in una lettera al quotidiano digitale ‘In Terris’, rispondendo all’appello di Paolo Borrometi sul caso Vittoria.

“E poi -aggiunge- l’impegno delle Forze dell’Ordine: nei primi sei mesi dell’anno sono state arrestate circa 80 persone, migliaia i soggetti e i veicoli controllati (6 dei quali confiscati), 260 i denunciati in stato di libertà. Sono state fatte multe per quasi 130mila euro”. “Il mio impegno -continia- è passare dalle parole ai fatti, combattendo l’illegalità con i fatti e non con le chiacchiere. Intendo dimostrare che lo Stato c’è e mette in campo tutte le risorse per arrestare i criminali e cancellare non solo i clan ma anche le mentalità mafiose. Faremo sempre di più e meglio. Io ci credo”. (AdnKronos)