Migranti, capo missione Alex interrogato in procura ad Agrigento

Il capo missione del veliero “Alex”, della Ong Mediterranea, Erasmo Palazzotto, deputato di Leu, indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e disobbedienza, resistenza e violenza a nave da guerra, e’ arrivato poco dopo le 15.30 presso la procura di Agrigento per essere interrogato dall’Aggiunto Salvatore Vella e dal pm Gianluca Caputo, titolari dell’inchiesta. Nessuna dichiarazione all’ingresso del tribunale dove ad attenderlo c’erano alcuni cronisti. L’approdo del veliero, con 54 migranti salvati in acque libiche, al quale era stato vietato l’ingresso in acque territoriali ai sensi del decreto sicurezza bis, e’ avvenuto nella notte fra il 6 e il 7 luglio. Le Fiamme gialle hanno contestato due violazioni del Decreto Sicurezza bis, compreso un ingresso incidentale di Alex nelle acque territoriali che sarebbe avvenuto il 5 luglio. Le conseguenze sono state una seconda sanzione per un totale di 65 mila euro di multa e il sequestro amministrativo con la confisca del natante. Palazzotto, che ha nominato come difensori gli avvocati Fabio Lanfranca e Serena Romano, ha annunciato che rinuncera’ all’immunita’ parlamentare. (AGI)