A Trapani spazi pubblici solo ad antifascisti, ricorso al Tar

Sara’ il Tar a decidere se la delibera del Comune di Trapani, che concede spazi pubblici solo a chi si dichiara antifascista, e’ legittima. Il Tribunale amministrativo ha fissato per il prossimo 18 settembre la camera di consiglio in cui sara’ discusso il ricorso contro il provvedimento, presentato da Michele Rallo e Giuseppe Bica, esponenti di Alleanza Trapanese. Lo scrive il Giornale di Sicilia. I due ricorrenti avevano presentato istanza di concessione di suolo pubblico senza la prescritta dichiarazione, in modo da farsela rigettare e chiedere cosi’ ai giudici amministrativi di annullare la norma. Il Comune sara’ affiancato dalla sezione Anpi di Trapani, guidata da Aldo Virzi’, e da un pool di avvocati. (ANSA)