Ambiente, i ”pesci mangia plastica” anche a Bovo Marina e ad Eraclea Minoa

I “pesci mangia plastica” anche a Bovo Marina e ad Eraclea Minoa. L’iniziativa è promossa da Michele Catanzaro, parlamentare del Pd all’Ars e primo firmatario del disegno di legge plastic free presentato all’Ars. Il primo pesce è stato collocato sul lido agrigentino di San Leone, altri ‘esemplari’ sono poi arrivati a Sciacca e a Siculiana. L’iniziativa coinvolgerà in totale 11 spiagge della costa agrigentina ( fra queste Porto Empedocle, Ribera, Menfi) e Lampedusa.

I “pesci mangia plastica” sono realizzati in ferro battuto dalla Officine Cucchiara, misurano 2 metri per 80, e serviranno a raccogliere bottiglie e contenitori di plastica dei bagnanti. “Ho deciso di donare queste ‘sculture’ che si coloreranno di tutti i rifiuti in plastica che i bagnanti potranno gettare al loro interno piuttosto che abbandonarli sulla spiaggia”, dice Michele Catanzaro.  “Stiamo ricevendo richieste da altre province della Sicilia e siamo già attrezzati – aggiunge – per estendere questa iniziativa. Ognuno di noi può fare qualcosa per l’ambiente. Nella qualità di parlamentare regionale questo è uno dei miei obiettivi. Ho presentato il ddl ‘plastic free’ per mettere al bando stoviglie, bicchieri e shopper in plastica monouso. La distribuzione dei ‘pesci’ rientra dunque in un percorso di sensibilizzazione e tutela del territorio”.

Scrive su Facebook il consigliere comunale del Pd di Cattolica Eraclea Alessandro Miliziano: “Grazie Michele Catanzaro per questa piccola iniziativa ma dal grande valore! Oggi abbiamo posizionato il pesce mangia plastica. Un piccolo dettaglio: il pesce posizionato è un simbolo contro il problema mondiale, e che tocca tutti noi, della enorme quantità di plastica presente nei Mari e negli oceani. È per questo motivo che può essere gettata nel pesce solo ed esclusivamente!
Speriamo nella collaborazione di tutti! Ogni volta che questo pesce viene riempito, un pesce vero viene salvato”.