Maltrattamenti ad anziani in una casa di riposo di Ragusa: 3 misure cautelari

Schiaffi, spintoni, insulti e umiliazioni quotidiane nei confronti di persone anziane che avrebbero dovuto essere accudite. Una casa di riposo di Ragusa era diventata un incubo per le persone che vi erano ospitate. La squadra mobile del capoluogo ibleo, dopo alcune segnalazioni, ha avviato una indagine su tre donne che lavoravano all’interno della struttura: per due sono scattati gli arresti domiciliari, mentre per la terza l’obbligo di firma. Gli insulti erano quotidiani: “Animale, capra, mi fai schifo, pazza, scema”, erano alcune delle offese rivolti agli anziani, alcuni dei quali malati di Alzheimer, che venivano anche minacciati: “Cambiati o ti prendo a legnate, se non ti lavi ti prendo a schiaffi, io ti ammazzo”. Gli episodi sono stati registrati da telecamere nascoste. (Dire)