Mafia, massoneria e appalti: 7 fermati nell’Agrigentino

I Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Agrigento stanno eseguendo un provvedimento di fermo, emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, nei confronti di sette persone indagate per associazione mafiosa e concorso esterno in associazione mafiosa. Al centro delle indagini dei carabinieri la famiglia mafiosa di Licata, di cui sono stati delineati gli assetti e le gerarchie. Durante l’indagine sono state scoperti infiltrazioni nelle attività imprenditoriali in via di realizzazione nell’Agrigentino e il ruolo occupato all’interno del clan da due massoni che erano maestri venerabili di due distinte logge.