Ambiente, stop a cementificazione selvaggia a San Vito Lo Capo: Marina Bay rivede progetto su approdo turistico

La societa’ Marina Bay, dopo l’opposizione del Comune di San Vito Lo Capo, si dice disponibile a rivedere il progetto relativo alla realizzazione di un “approdo turistico”, che avrebbe avuto un pesante impatto ambientale. “E’ un risultato importante per un’intera comunita’ – dice il sindaco Giuseppe Peraino -: Fin dal mio insediamento, avvenuto a giugno dello scorso anno, mi sono opposto ad un progetto che era un vero e proprio obbrobrio per il nostro territorio, perche’ avrebbe comportato una cementificazione selvaggia sconvolgendo l’assetto urbanistico”. Nel 2017 la Societa’ Marina Bay S.r.L. aveva presentato all’assessorato Regionale Territorio ed Ambiente richiesta di concessione demaniale marittima, per la durata di 48 anni, per il completamento, realizzazione e gestione di una struttura portuale turistica a San Vito Lo Capo per un totale di 115.000 metri quadri. Adesso, dopo la formale opposizione del Comune, la societa’ intende presentare una bozza di masterplan progettuale e urbanistico da condividere con l’amministrazione comunale per trovare il giusto equilibrio tra investimento privato e interesse pubblico.(ANSA)