In armeria a Licata il doppio della polvere da sparo autorizzata, titolare denunciato

Nel suo negozio aveva più del doppio della polvere da sparo effettivamente autorizzata. Per questo il titolare di un’armeria a Licata, in provincia di Agrigento, è stato denunciato dalla Polizia. Nell’ambito dei controlli finalizzati alla prevenzione e repressione di reati in materia di detenzione di fuochi d’artificio e materiale esplodente, gli agenti si sono imbattuti nel negozio e, insieme ai militari della Guardia di finanza, hanno scoperto che l’uomo autorizzato a detenere un massimo di 20 chili di polvere da sparo ne aveva in realtà nel deposito più del doppio: 47 chili. La merce è stata posta sotto sequestro. Contestata all’uomo anche una “l’irregolare tenuta del prescritto registro di carico e scarico e la custodia di alcune armi da sparo senza la dovuta diligenza”. Per il titolare dell’armeria è scattata la denuncia. (AdnKronos)