L’ex governatore Capodicasa sta meglio, ha lasciato l’ospedale

Sono migliorate le condizioni di salute dell’ex presidente della Regione ed ex viceministro, Angelo Capodicasa. Come riporta il Giornale di Sicilia, il politico di sinistra, tra i fondatori del movimento «Articolo 1» ha infatti lasciato il centro per neurolesi di Messina dove si trovava ricoverato per le necessarie fasi riabilitative. Capodicasa, lo scorso 25 maggio, aveva rischiato la vita in seguito ad una caduta che gli aveva provocato un’estesa ferita alla testa e un’importante emorragia cerebrale che aveva richiesto un delicatissimo intervento chirurgico all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. Capodicasa era stato ricoverato alla vigilia delle elezioni europee in seguito all’emorragia cerebrale provocata da una caduta nei pressi della sua abitazione, ad Agrigento. Chi lo aveva soccorso lo ha trovato privo di sensi e in un lago di sangue. Pare che sia caduto, all’improvviso, per terra. In un primo momento, dopo l’incidente, si era sparsa la notizia che l’ex parlamentare fosse stato colpito da ictus.

In realtà si era trattato di una caduta accidentale che gli aveva fatto perdere conoscenza e soprattutto molto sangue. I primi a soccorrere Angelo Capodicasa sono stati i medici del San Giovanni di Dio di Agrigento che hanno disposto il trasferimento al nosocomio nisseno dove il politico agrigentino ha subito il delicato intervento chirurgico alla testa. Prima dell’incidente aveva partecipato a una convention politica ad Agrigento per un candidato alle elezioni europee. Molti esponenti politici sono andati in ospedale o si sono tenuti in contatto con medici e familiari per avere notizie delle condizioni di Capodicasa. Il presidente dell’Assemblea regionale Gianfranco Miccichè gli aveva formulato gli “auguri per una pronta guarigione”. Il governatore della Regione Nello Musumeci era anche andato a trovarlo in ospedale a Caltanissetta. Dopo un ricovero abbastanza lungo si era registrato il miglioramento del paziente ed i medici, che sono stati sempre fiduciosi, dopo aver accertato che l’onorevole Capodicasa era nelle condizioni di poter affrontare il trasferimento, lo hanno rinviato ad una struttura di riabilitazione di Messina. In questa clinica è stato sottoposto a cure riabilitative per recuperare la funzionalità della parte cerebrale. E adesso è arrivato il momento di tornare a casa.